Nello specchio delle meraviglie Il teatro di figura di Richard Teschner

Nello specchio delle meraviglie

Il teatro di figura di Richard Teschner

Il teatro di figura di Richard Teschner, artista boemo che ha operato nella prima metà del Novecento tra Praga e Vienna, è una forma espressiva molto diversa da ogni altro esempio di teatro di figura del tempo. Grazie a una commistione di tecniche e tematiche, che traggono linfa da Oriente e Occidente, e a una compresenza di tradizione e innovazione, Teschner riesce a creare un Gesamtkunstwerk altamente colto e raffinato. In un milieu, quello della Vienna di fine secolo capitale dell’Austria felix, che vive una radicale innovazione dei paradigmi conoscitivi e una fioritura del dialogo tra arte e scienza, Teschner realizza i suoi teatri e le sue figure ottenendo un duplice risultato: da un lato contribuisce alla elevazione del teatro di figura che diviene una forma d’arte colta; dall’altro risponde alla crisi del soggetto, disorientato dalla deflagrazione della modernità, costruendo una nuova utopica totalità mediante la confluenza dei linguaggi artistici e della tecnologia.

Book details

About the author

Elisabetta Vinci

Elisabetta Vinci ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca all’Università degli Studi di Catania, dove si è specializzata in lingua e letteratura tedesca. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni riguardano la letteratura austriaca della fin de siècle, il teatro, la narratologia cognitiva.

You will also like