Le avventure della socializzazione Dalla teoria monetaria del valore alla teoria macro-monetaria della produzione capitalistica

Le avventure della socializzazione

Dalla teoria monetaria del valore alla teoria macro-monetaria della produzione capitalistica

Dagli anni Settanta del secolo scorso si sono diffusi nuovi approcci alla lettura di Marx in termini di “teoria monetaria del valore”. Questi incrociano due distinte problematiche: quella del rapporto valore-denaro e quella del rapporto valore-lavoro astratto. Il saggio di Riccardo Bellofiore propone un confronto critico con la Neue Marx-Lektüre: dalla preistoria in Adorno e Horkheimer allo sviluppo in Schmidt, Reichelt e Backhaus, fino alla “teoria monetaria del valore” di Heinrich e alle critiche di Kurz e Postone. L’orizzonte problematico è quello della migliore tradizione italiana (Colletti, Napoleoni, Graziani, Finelli, Frison, Tomba), incrociata con il contributo seminale e ancora attuale di Rubin. L’intento è quello di rifondare la nozione di sfruttamento come “consumo” dei lavoratori e di ridefinire la teoria monetaria del valore (lavoro), allo scopo di ricostruire la teoria marxiana del valore come “teoria macro-sociale e monetaria della produzione capitalistica”.

Book details

About the author

Riccardo Bellofiore

Riccardo Bellofiore insegna Economia politica all’Università di Bergamo dal 1977. Si interessa principalmente di teoria marxiana del valore e della crisi, di teoria monetaria “eretica” del Novecento, di filosofia dell’economia e delle tendenze del capitalismo contemporaneo. Fa parte del comitato scientifico dell’edizione italiana delle Opere complete di Marx ed Engels e dell’International Symposium on Marxian Theory. Ha recentemente pubblicato, con Giovanna Vertova, Ai confini della docenza. Per la critica dell’Università (2018) e sta per uscire Euro al capolinea? La vera natura della crisi europea (2019), scritto con Francesco Garibaldo e Mariana Mortágua. Per Mimesis ha curato con Tommaso Redolfi Riva il volume di H.-G. Backhaus, Ricerche sulla critica marxiana dell’economia (2016). Gestisce insieme a Giovanna Vertova la pagina Facebook Economisti di classe.