L’arte allo stato gassoso Saggio sul trionfo dell’estetica

L’arte allo stato gassoso

Saggio sul trionfo dell’estetica

Siamo nell’epoca del trionfo dell’estetica: tutto ciò che vediamo deve essere bello. Eppure viviamo in un mondo privo di opere d’arte tradizionalmente intese. Il XXI secolo si profila così come un’epoca che, attraverso il culto della bellezza, persiste in un paradosso. Il diffuso interesse contemporaneo per l’esperienza estetica anche nelle sue forme più popolari (dalla moda al turismo) rivela la radice antropologica dell’estetico, che ha nell’espressione dell’identità il proprio fattore più rilevante. Ne consegue l’esigenza di ampliare la riflessione estetica ben al di là della concezione moderna dell’arte, che viene quindi ripercorsa criticamente da Michaud nelle sue essenziali evoluzioni novecentesche. Muovendo da questi rilievi, l’indagine serrata di Michaud fornisce spunti di riflessione e risposte che riguardano sia lo stato dell’arte “dopo il post-moderno” sia l’esistenza dell’essere umano oggi, del cui statuto è sintomo appunto il cambiamento di approccio all’arte: se il culto dell’opera in sé è morto, quel che ne è la matrice estetica è diventata un’atmosfera pervasiva che si presta ad assumere quelle forme ambiguamente tanto alienanti quanto emancipatorie che contrassegnano l’attuale era della globalizzazione.

Book details

About the author

Yves Michaud

Yves Michaud (Lione, 1944) ha studiato all’École Normale Supérieure e all’Université de Paris-Sorbonne, dove si è addottorato nel 1981 con una tesi svolta sotto la direzione di Suzanne Bachelard. Dapprima docente presso l’Università di Montpellier III, ha poi insegnato Filosofia in diverse sedi (Berkeley, Edinburgh, Rouen, São Paulo e Paris I). È stato direttore dell’École Nationale Supérieure des Beaux-Art dal 1989 al 1997, membro dell’Institut Universitaire de France dal 2003 al 2009, e ha fondato l’Université des Toutes Les Savoirs (UTLS) nel 2000. Tra le sue pubblicazioni: L’artiste et les commissaires (1989; nuova ediz. 2007), Le Nouveau Luxe (2013) e Contre la bienveillance (2016).

You will also like