E l'America creò gli hippie Storia di una avanguardia

E l'America creò gli hippie

Storia di una avanguardia

È stato inaspettato, travolgente, lisergico. È stata la musica, l’arte, sono state le droghe, il sesso, la libertà. Questo libro ripercorre la storia del movimento hippie ponendo l’attenzione su quelli che sono stati i suoi protagonisti. Partendo dagli inizi degli anni quaranta, ricostruisce l’evoluzione di un pensiero che si forma sul concetto di libertà: dalle quattro libertà umane essenziali teorizzate dal presidente Roosevelt, passando attraverso la celebrazione dello Human Be-In fino ad arrivare al Monterey Pop Festival, il primo grande festival rock della storia. La musica, le droghe psichedeliche e l’arte si intrecciano in una narrazione storiografica dove è l’essere umano, libero da convenzioni e stereotipi a fare suo un momento storico e sociale senza precedenti. Il movimento hippie ha rischiato di sovvertire il concetto di status quo sul quale si ponevano le colonne della società americana. Nasce sui marciapiedi di North Beach, cresce negli appartamenti di Haight Ashbury, e lì, da avanguardia si trasformerà in movimento di massa, arrivando fino a noi, ma perdendosi nella storia.

Book details

  • Publisher

  • Original text

    Yes
  • Language

    Italian
  • Original language

    Italian
  • Publication date

About the author

Manfredi Scanagatta

Manfredi Scanagatta è laureato presso l’università di Modena e Reggio Emilia in Analisi dei conflitti delle ideologie e delle politiche del mondo contemporaneo. Con l’Equipe Sperimentale di Storia ha scritto un saggio metodologico sulla necessità del lavoro d’equipe in ambito storiografico. Ha pubblicato un documentario dal titolo Riprendiamo (dal)la Costituzione. Conversazione con Oscar Luigi Scalfaro e Emilia Rossa storia per immagini del PCI in Emilia Romagna. Ha collaborato come ricercatore alla redazione del Dizionario storico dell’antifascismo modenese.

You will also like