Dentro il confine Metamorfosi di concetti nella pratica interculturale

Dentro il confine

Metamorfosi di concetti nella pratica interculturale

In queste pagine si intrecciano diverse tematiche che spaziano dall’ambito politico e interculturale a quello psicoanalitico ed estetico. Adone Brandalise è stato tra i primi in Italia a portare a contatto lo stile interculturale con il proprio personale campo di esperienze intellettuali in ambito sociologico, politico ed estetico. È tentata qui una ricognizione degli esiti recenti di un confronto tra pensiero, poesia e psicoanalisi, nel dialogo serrato con autori come Nietzsche, Celan, Eckhart, Rosenzweig, Heidegger, Kafka, Lacan: nomi che da sempre scintillano in maniera vivacissima nella costellazione di riferimenti che Brandalise evoca nei suoi interventi scritti, e ancor più in quelli numerosissimi destinati all’oralità. Le due sezioni del libro esplicitano la struttura autoriflessiva dell’insieme del ragionamento di Brandalise: ogni nodo della rete è infatti inestricabilmente connesso a tutti gli altri, e anche gli interventi che riguardano temi di scottante attualità rimandano all’esercizio teoretico relativo a tematiche che solo a uno sguardo superficiale possono apparire più astratte.

Book details

About the author

Adone Brandalise

Adone Brandalise è professore di Teoria della letteratura all’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca si muovono tra letteratura e filosofia, in una prospettiva che coinvolge la riflessione sull’impresa psicoanalitica e su concetti e simboli della politica, estendendosi alle questioni epistemologiche e ai temi relativi all’intercultura. Tra le sue pubblicazioni: Oltranze (Padova 2002), Categorie e figure (Padova 2003) e, con Erminia Macola, Psicoanálisis y arte de ingenio (Málaga 2004).

You will also like