Attacco alla storia (...e difesa)

Attacco alla storia (...e difesa)

Per un lungo periodo, perlomeno fino al tardo Rinascimento, la storia è stata considerata dalla cultura dominante come un’attività letteraria, irrilevante, una disciplina minor rispetto al resto dello scibile. Da quando, all’inizio dell’era moderna, la storia ha conquistato, con grande fatica e grandi contrasti, una dimensione disciplinare, essa ha visto sorgere una serie di attacchi alla sua pretesa dimensione scientifica volti a mettere in forse le sue innegabili conquiste. Questo lavoro si è proposto di fare il punto su questo dibattito e di farlo in difesa della storia: il percorso si snoda dal fecondo rapporto fra storia e memoria a quello fra storia e storiografia, dagli attacchi della scuola neopositivista e delle filosofie postmoderne fino alle varie teorie generalizzanti e narrativiste. Purtroppo su questa discussione sono assenti o quasi, specie in Italia, gli storici; i filosofi poi hanno elaborato teorie talmente distanti dalla pratica della ricerca storica da risultare completamente irrilevanti, ininfluenti.

Book details

About the author

Roberto Dami

Roberto Dami, laureato in Pedagogia con Giulio Preti e in Filosofia con Paolo Rossi, già professore di filosofia e storia nei licei, oltre ad aver collaborato con l’Università di Siena, è autore di I tropi della storia (1994) e di Contributi ad una storia della storiografia in prospettiva metodologica ed epistemologica per il Dipartimento di Studi Storico Sociali e Filosofici dell’Università di Siena.

You will also like