Oltre l’inetto Rappresentazioni plurali della mascolinità nel cinema italiano

Oltre l’inetto

Rappresentazioni plurali della mascolinità nel cinema italiano

Anteprima Scarica anteprima

Questo volume raccoglie una serie di contributi che indagano la rappresentazione della mascolinità nel cinema italiano, con l’ambizione di entrare in dialogo con un dibattito che si è fatto negli ultimi vent’anni sempre più ricco, sia in Italia che all’estero. Dalla commedia all’italiana allo zombie movie, da Pietro Germi a Bernardo Bertolucci, da Raf Vallone ad Alessandro Borghi, Oltre l’inetto. Rappresentazioni plurali della mascolinità nel cinema italiano esplora un’ampia varietà di temi e figure, attraverso differenti prospettive di ricerca che concepiscono l’identità maschile come un costrutto complesso, poliedrico e molteplice.

Il volume contiene saggi di: Samuel Antichi, Sandro Bellassai, Enrico Biasin, Claudio Bisoni, Francesca Cantore, Mauro Giori, Gabriele Landrini, Fabien Landron, Mirko Lino, Giacomo Manzoli, Nicoletta Marini-Maio, Sara Martin, Dalila Missero, Meris Nicoletto, Catherine O’Rawe, Gabriele Rigola, Sergio Rigoletto, Angela Bianca Saponari, Alberto Scandola, Christian Uva, Federico Zecca.

Dettagli libro

Sull'autore

Federico Zecca

Federico Zecca è professore associato presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, dove insegna Storia del cinema e Analisi del film. È editor-in-chief di “Cinergie. Il cinema e le altre arti”, editor di “Cinéma & CIE. International Film Studies Journal” e membro dell’editorial board di “Porn Studies”. È inoltre membro del comitato scientifico del Film Forum di Udine-Gorizia. I suoi interessi di ricerca vertono sull’intermedialità cinematografica, la convergenza dei media, il cinema popolare italiano e la rappresentazione audiovisiva delle sessualità.

Angela Bianca Saponari

Angela Bianca Saponari è ricercatrice presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, dove insegna Cinema e industria culturale e Forme e modelli del cinema italiano. È redattrice della rivista “Cinergie. Il cinema e le altre arti” e coordinatrice del Centro Studi e Ricerca di Apulia Film Commission. È inoltre coordinatrice generale del Bif&st – Bari International Film Festival. La sua ricerca è incentrata sulla storia culturale del cinema italiano e sui processi dell’industria audiovisiva.

Ti potrebbe interessare