Vedere ad arte Iconico e clastico

Vedere ad arte

Iconico e clastico

In occasione dell’ottantesimo compleanno di Paolo Fabbri, questo libro raccoglie le sue riflessioni e analisi sulle arti e sugli artisti contemporanei. Valerio Adami, Giovanni Anceschi, Antonin Artaud, Nanni Balestrini, Matthew Barney, Gianfranco Baruchello, Christian Boltanski, Enrico Castellani, Maurizio Cattelan, Giorgio De Chirico, Luciano Fabro, Federico Fellini, Luigi Ghirri, Alfredo Jaar, Paul Klee, Joseph Kosuth, Jannis Kounellis, Barbara Kruger, Jean-Jacques Lebel, Luigi Mattei, Eliseo Mattiacci, Fabio Mauri, Renato Meneghetti, Maurizio Mochetti, Ugo Mulas, Bruce Nauman, Nunzio, Claudio Parmiggiani, Michelangelo Pistoletto, Arnaldo Pomodoro, Studio Azzurro, Mimmo Rotella, Pietro Ruffo, Alberto Savinio, Emilio Tadini, Grazia Toderi, Bill Viola, Gilberto Zorio sono spiegati con capacità di intravisione. Qui le domande sono rivolte non agli artisti ma alle loro opere, a pitture, sculture, fotografie, décollage, installazioni, video, performance che con Fabbri si schiudono e danno risposte illuminanti. È il metodo semiotico alla prova del nove, per gli scettici, per i curiosi, per chi continua a imparare da lui.

Book details

About the author

Paolo Fabbri

Paolo Fabbri insegna Semiotica presso la LUISS di Roma e lo IULM di Milano. Responsabile scientifico del LISAV, Laboratorio internazionale di Semiotica a Venezia. E’ stato presidente del DAMS di Bologna e direttore dell’Istituto italiano di Cultura a Parigi. Ha fondato il Centro di Semiotica e Linguistica di Urbino. Ha insegnato in numerosi Centri di Ricerca e Università italiane e straniere (EHESS, Parigi, UCLA, Univ. Toronto, ecc.). Ha pubblicato La svolta semiotica, Elogio di Babele, Segni del tempo e curato opere di autori come E. Benveniste, A. J. Greimas, N. Goodman, R. Thom. Dirige la collana Stella Variabile (Et al. ed Milano), le rivista Quaderni sull’opera d’arte contemporanea, e codirige Agalma.

You will also like