Per la prima volta sono qui pubblicate le tre differenti stesure (1912 – 1921 – 1945) della poesia più famosa di Umberto Saba: “Trieste”, da cui partire per leggere lo scrittore - profondamente parte della terra giuliana - alla luce della plurale complessità della sua città, al contempo italiana, slovena e mitteleuropea. Un universo emotivo, sociale, politico e culturale capace di nutrire i versi che raccontano piazze, vie, rive e mare, sferzate dalla bora e accarezzate dal sole, là dove si infrange l’ultima onda del Mediterraneo.

Book details

About the author

Umberto Saba

Umberto Saba (Trieste 1883-Gorizia 1957) poeta tra i più singolari e importanti della letteratura italiana del Novecento, ha raccontato la sua città in rima per oltre mezzo secolo. Un’opera diventata Il Canzioniere con il quale nel 1946 vince il Premio Viareggio. Nel secondo dopoguerra vive una breve e intensa passione politica di cui Opicina 1947 costituisce la testimonianza più significativa.