Social Mindscapes Un invito alla sociologia cognitiva

Social Mindscapes

Un invito alla sociologia cognitiva

Read excerpt Download excerpt
Perché mangiamo le sardine ma non i pesci rossi? Perché le anatre e non i pappagalli? Perché se aggiungiamo del formaggio a un hamburger diventa un “cheeseburger“ mentre se dovessimo aggiungere del ketchup non avremmo un “ketchupburger“? In Social Mindscapes, Zerubavel, animatore della Scuola di Sociologia della Rutgers, afferma che la scienza cognitiva non è in grado di rispondere a questi interrogativi, dal momento che tratta la cognizione solamente su due livelli: individuale e universale. Al fine di colmare il divario esistente tra visione romantica del pensatore solitario e fondamento universale della cognizione umana, Zerubavel esplicita una dimensione collettiva e sociale della mente che si concentra sugli aspetti convenzionali e normativi del modo in cui pensiamo.

Book details

  • Publisher

  • Original text

    Yes
  • Language

    Italian
  • Publication date

  • Collection

About the author

Eviatar Zerubavel

Eviatar Zerubavel è Distinguished Professor di Sociologia alla Rutgers University e capostipite della cosiddetta Scuola di Sociologia della Rutgers. I suoi libri sul silenzio, la memoria, la vita quotidiana, i processi cognitivi e le geografie mentali sono stati tradotti in più lingue. Alcuni campi d’indagine ormai ratificati, come la sociologia del tempo o la sociologia cognitiva, sono stati letteralmente inventati da Zerubavel, riconosciuto ormai a pieno titolo come uno dei maestri del pensiero sociologico americano contemporaneo. Tra le sue opere in italiano: Ritmi nascosti (1985); Mappe del tempo (2005); Dato per scontato (2019).

You will also like