Outsiders Studi di sociologia della devianza

Outsiders

Studi di sociologia della devianza

Outsiders è un classico, forse il classico, della sociologia della devianza. Ma anche molto altro: una lettura appassionante, una descrizione di mondi, di pratiche, di interazioni. In Outsider non si troveranno teorie sulle cause e l’origine del crimine ma resoconti etnografici su come ci si costruisce una “carriera” da deviante, apprendendo codici e routine, nel corso del tempo e in continua interazione con le rappresentazioni proiettate da istituzioni e contesti sociali. Si tratta della cosiddetta “teoria dell’etichettamento”. Ma il campo di osservazione di Becker non si limita agli stigmatizzati, coinvolge anche gli stigmatizzatori, coloro a cui è deputata l’applicazione della norma: poliziotti, giudici o assistenti sociali, ma anche gli “imprenditori morali”, ossia coloro per i quali, con un fulminante jeux de mots, “il lavoro non è una preoccupazione ma la preoccupazione è un lavoro”.

Book details

  • Publisher

  • Original text

    Yes
  • Language

    Italian
  • Publication date

About the author

Howard S Becker

Howard S. Becker, nato l’8 aprile 1928, è uno dei più noti sociologi americani. Fra le sue opere: I mondi dell’arte (2004), I trucchi del mestiere. Come fare ricerca sociale (2007).

You will also like