Le vite che sono la mia Storie di genitori LGB usciti dall’eterosessualità

Le vite che sono la mia

Storie di genitori LGB usciti dall’eterosessualità

Read excerpt Download excerpt
ll volume analizza le narrazioni di genitori omo-bisessuali che hanno avuto figli all’interno di matrimoni o relazioni eterosessuali. Si tratta di una popolazione in larga parte invisibile nel dibattito pubblico così come nella ricerca – italiana e internazionale – sulla genitorialità lgbt+. Eppure, sono diversi i motivi che rendono questi genitori usciti dall’eterosessualità particolarmente interessanti: dal modo in cui raccontano la costruzione dell’identità sessuale a come ricompongono le reti della parentela in seguito al coming out. Gli approfondimenti analitici che corredano le storie di vita – raccontate in prima persona – mettono in luce le molteplici intersezioni tra l’eteronormatività e l’agire soggettivo tipicamente legato alle families of choice. Ne emerge un quadro composito di continui-tà e innovazione che arricchisce il dibattito sulle trasformazioni della famiglia nella società contemporanea.

Book details

  • Publisher

  • Original text

    Yes
  • Language

    Italian
  • Publication date

  • Collection

About the author

Luca Trappolin

Luca Trappolin insegna Differenze, alterità e riconoscimento e Sociologia della famiglia all’Università degli Studi di Padova. Sul tema dell’omogenitorialità ha già pubblicato diversi lavori e il testo Diventare genitori, diventare famiglia (con A. Tiano, 2019).

Paolo Gusmeroli

Paolo Gusmeroli è PhD in Scienze sociali all’Università degli Studi di Padova. Ha svolto ricerche sulle trasformazioni delle pratiche familiari, sulla violenza di genere e sulle fenomenologie dell’ostilità anti-lgbt+. Tra le sue pubblicazioni, Raccontare l’omofobia in Italia (con L. Trappolin, 2019).

You will also like