Il piacere e la colpa Cattolici e sesso in Italia 1930-1980

Il piacere e la colpa

Cattolici e sesso in Italia 1930-1980

Cinquant’anni di dibattiti, conflitti, occasioni mancate. Dall’enciclica di Pio XI, che nel 1930 denunciò per la prima volta pubblicamente la diffusione dell’“immoralità”, fino agli anni ’70, che videro il riflusso delle aperture conciliari. Quello che sembra un monolite immutabile – il discorso dei cattolici sul sesso – è stato invece un campo di battaglia. Nel quadro di decenni che hanno visto in Italia grandi mutazioni nei rapporti fra i generi, nel costume, con il successivo arrivo della pillola di Pincus sui banconi delle farmacie e il dispiegarsi della rivoluzione sessuale, la Chiesa ha fatto della morale sessuale un perno su cui fondare la propria azione religiosa e politica. I cattolici italiani, al contempo, hanno prodotto un’enorme, eterogenea e spesso dimenticata mole discorsiva. Il libro ricostruisce la storia di questo discorso, che crebbe rincorrendo i posizionamenti della gerarchia o l’eco dei fermenti provenienti dall’estero. E il fallimento di un entusiasta tentativo di riforma dal basso della morale sessuale.

Book details

About the author

Anna Pattuzzi

Anna Pattuzzi ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia contemporanea alla Scuola di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Da oltre dodici anni collabora come ricercatrice e curatrice di progetti con l’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Modena.

You will also like