I saggi di Michel Foucault presentati in questa raccolta trattano del concetto di spazio contemporaneo secondo una duplice accezione: in relazione generica al rapporto col potere e con gli apparati collettivi; in relazione allo spazio del fuori, quello del vissuto. In entrambi i casi centrale resta il concetto di eterotopia, quel luogo che ha il potere di giustapporre diversi spazi che sembrano tra loro incompatibili. Eterotopie, i non-luoghi della nostra contemporaneità, sono per Foucault i cimiteri, gli specchi, i musei e le biblioteche, le feste ma anche, paradossalmente, lo spazio virtuale del linguaggio. Questo infatti si situa sempre in un territorio sospeso, in quel “punto cieco da cui promanano le cose e le parole nel momento in cui si portano verso il loro punto d’incontro”.

Book details

  • Publisher

  • Original text

    Yes
  • Language

    Italian
  • Original language

    French
  • Publication date

About the author

Michael Foucault

Michel Foucault (Poitiers, 1926 – Parigi, 1984) è stato uno dei principali filosofi e storici della cultura del Novecento. Ha saputo cogliere le suggestioni fondamentali della temperie strutturalistica, occupandosi soprattutto della disamina delle dinamiche del potere nel contesto sociale. Tra le sue pubblicazioni edite da Mimesis: Spazi altri. I luoghi delle eterotopie (2001); Conversazioni. Intervista di Roger - Pol Droit (2007); L’Islam et la révolution iranienne. L’Islam e la rivoluzione iraniana (2005); Eterotopia. Luoghi e non-luoghi metropolitani (1994); Biopolitica e territorio (ottobre 1996); Poteri e strategie (2006).

You will also like