Cronaca di un suicidio mancato

Cronaca di un suicidio mancato

La protagonista, soggetta fin dall’adolescenza a crisi depressive, s’interroga sul loro perché e cerca di analizzarne le possibili ragioni rievocando tutta una serie di episodi della sua esistenza, a iniziare da quando è nata asfittica in una città che, vuoi per motivi storici, vuoi per la posizione geopolitica, vuoi per il clima, è una città di matti. Saranno stati gli ormoni? Il primo amore finito male? Il contrasto fra il DNA ebraico e quello luterano? Gli psichiatri non sono stati di grande aiuto. Non appena le pareva di essere guarita, le crisi ritornavano. Quando era giovane la sua ipersensibilità era elogiata, ora il medico gliela rinfaccia. Dopo la scoperta di un tumore la protagonista sembra riconciliarsi con se stessa e con il mondo. Per buona parte della sua vita aveva voluto morire. Ora che le si prospetta una malattia forse mortale si affanna a vivere a tutti i costi

Book details

  • Publisher

  • Original text

    Yes
  • Language

    Italian
  • Publication date

About the author

Rossella Paschi

Rossella Paschi, nata a Trieste nel 1950, ha frequentato il liceo classico e ha conseguito il diploma d’interprete di conferenze. Per trent’anni è stata interprete per la Commissione Europea a Bruxelles. Conosce il tedesco, l’inglese, il francese, lo spagnolo, il portoghese e il greco. Ha pubblicato Il segretario di Nino (2011), storia del padre ebreo triestino nella Resistenza milanese. Due sue commedie – La colazione inglese e Vacanze – sono state messe in scena rispettivamente a Trieste e a Bruxelles. Ha tradotto in italiano dal greco moderno Il Notaio, breve romanzo satirico di Nikos Vassiliadis.

You will also like