Bond, James Bond Come e perché si ripresenta l'agente segreto più famoso del mondo

Bond, James Bond

Come e perché si ripresenta l'agente segreto più famoso del mondo

Alberto Abruzzese, Nello Barile, Paolo Fabbri, Gian Piero Jacobelli, Gian Franco Lepore Dubois, Valerio Magrelli, Andrea Miconi, Massimo Negrotti, Giovanni Scipioni, si sono interrogati sulle caratteristiche e sulle condizioni che hanno propiziato la perdurante vitalità di quel mito. Esplorando le molteplici dimensioni narrative, comportamentali, identitarie del personaggio Bond, hanno concluso che la sua forza risiede paradossalmente nella sua debolezza, nel fatto di non avere cavalcato la tigre del cambiamento a oltranza, consentendo a tante diverse generazioni di continuare a viverlo nelle sue più specifi che dimensioni drammaturgiche e spettacolari.

Book details

About the author

Alberto Abruzzese

Alberto Abruzzese, per lunghi anni docente di Sociologia della Comunicazione e Sociologia dei Processi Culturali, si occupa da sempre di comunicazione di massa e nuovi media. Ha scritto libri e saggi sui cambiamenti sociali connessi agli usi e abusi mediatici. Dopo un volume sulle Esposizioni universali per UTET Grandi Opere, ne sta preparando un altro sulla storia dei Giubilei.

Gian Piero Jacobelli

Gian Piero Jacobelli ha insegnato Filosofia ed Etica della Comunicazione, Sociologia dei Processi Culturali, Semiotica della Moda e della Marca, Comunicazione del Turismo, Studi sul Pubblico. Ha scritto libri e saggi sui modelli della comunicazione e sui problemi antropologici e semiotici dei riti di passaggio. È direttore responsabile di MIT Technology Review Italia.

You will also like